Questo sito utilizza cookie per fini operativi e statistici, come descritto nella nostra Informativa sui cookie e su tecnologie analoghe. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze, visitare la nosta pagina sull uso dei cookie. Chiudendo questo banner, restando su questa pagina, o cliccando su qualsiasi elemento si acconsente al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di più www.giappichelli.it/cookies

processo penale e giustizia

direzione di Adolfo Scalfati

biblioteca univ bologna

melk abbey austria (1)

photo (1)

oxford univ library

photo (2)

photo

Parte civile – provvisionale – richiesta nel giudizio di appello – ammissibilità Il principio di cui all’art. 597 c.p.p. (divieto di reformatio in peius) non ha portata tale da estendersi alle statuizioni civili, “trattandosi di norma che ponendo un limite alla pretesa punitiva dello Stato non si applica all’istanza risarcitoria oggetto dell’azione civile”. Ciò in quanto [...]
Misure cautelari – condanna in appello – riapplicazione della misura – interrogatorio di garanzia – necessità - esclusione Nel caso di riapplicazione, ai sensi dell’art. 300, comma 5, c.p.p. di misura cautelare nei confronti di imputato già prosciolto o assolto in primo grado e poi condannato in appello per lo stesso fatto, non sussiste, per difetto dei relativi presupposti, [...]
Impugnazioni – interesse – pubblico ministero  - limiti L’interesse richiesto dall’art. 568, comma 4, c.p.p. quale condizione di ammissibilità di qualsiasi impugnazione deve essere correlato agli effetti primari e diretti del provvedimento da impugnare e sussiste se il gravame sia idoneo a costituire, attraverso l’eliminazione di un provvedimento pregiudizievole, una situazione [...]
Ratifica ed esecuzione dei seguenti Accordi: a) Accordo aggiuntivo alla Convenzione di reciproca assistenza giudiziaria, di esecuzione delle sentenze e di estradizione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo del Regno del Marocco del 12 febbraio 1971, fatto a Rabat il 1° aprile 2014; b) Convenzione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo del Regno del Marocco sul [...]
Perquisizione - sequestro probatorio – denuncia anonima – utilizzabilità – limiti Una denuncia anonima non può essere posta a fondamento di atti tipici di indagine e, quindi, non è possibile procedere a perquisizioni, sequestri e intercettazioni telefoniche, trattandosi di atti che implicano e presuppongono l’esistenza di indizi di reità. Tuttavia, gli elementi contenuti nelle [...]
Sentenza penale - abolitio criminis – assoluzione – decisione sulle questioni civili - irrilevanza L’eventuale revoca della sentenza di condanna per abolitio criminis ai sensi dell’art. 2 c.p., comma 2, c.p., conseguente alla perdita del carattere illecito penale del fatto, non comporta il venir meno della natura di illecito civile del medesimo fatto, con la conseguenza che la sentenza [...]
Ratifica ed  esecuzione  della  Convenzione  relativa  all'assistenza giudiziaria in  materia  penale  tra  gli  Stati  membri  dell'Unione europea, fatta a Bruxelles il 29 maggio 2000, e delega al Governo per la sua attuazione. Delega al Governo per la riforma del libro XI  del codice di procedura penale. Modifiche alle [...]
Misure cautelari - termini di durata massima - sospensione - redazione della sentenza - deposito - rilevanza  In materia di termini di durata della custodia cautelare, le Sezioni Unite hanno affermato che nell’ipotesi in cui sia stata disposta la sospensione, ai sensi dell'art. 304, comma primo lett. c) cod. proc. pen., durante la pendenza dei termini previsti dall'art. 544, comma terzo, [...]
Estinzione- sospensione del proceidmento con messa alla prova- autonoma impugnabilità- esclusione L’ordinanza di rigetto della richiesta di messa alla prova non è immediatamente impugnabile, ma è appellabile unitamente alla sentenza di primo grado, ai sensi dell’art. 586 cod. proc. pen., in quanto l’art. 464-quater, comma 7, cod. proc. pen., nel prevedere il ricorso per cassazione, si [...]
Libertà personale - Mandato d'arresto europeo - Deduzione del periodo di custodia scontato nello Stato di esecuzione L'art. 26, paragrafo 1 della decisione quadro 2002/584/GAI sul mandato d'arresto europeo va interpretato nel senso che non può definirsi "detenzione" - e, quindi, paragonarsi allo stato di chi viene costretto in carcere - la situazione di colui che viene collocato in un [...]
Sequestro conservativo- pignorabilità dei beni- cognizione- Tribunale del riesameLa Suprema Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, ha stabilito che le questioni attinenti alla pignorabilità dei beni sottoposti a sequestro conservativo, sono deducibili con la richiesta di riesame e devono essere decise dal Tribunale del Riesame.
Ricorso straordinario- errore di fatto- revisione- ammissibilitàLe Sezioni Unite hanno stabilito che è ammissibile il ricorso straordinario del condannato per errore di fatto avverso il provvedimento emesso dalla Corte di Cassazione nel giudizio di revisione.
Difensore- legittimo impedimento- cause di forza maggiore- condizioni- ammissibilitàSecondo le Sezioni Unite, ai fini del rinvio dell'udienza, il difensore non deve nominare un sostituto, allorchè l'assoluta impossibilità a comparire per legittimo impedimento dirivi da ragioni di salute o altre cause di forza maggiore. Residua in capo al giudice di merito l'apprezzamento circa la serietà, [...]
Decreto penale di condanna – Avviso all’imputato della facoltà di chiedere la sospensione del procedimento con messa alla prova unitamente all’atto di opposizione – Omessa previsione -  Illegittimità costituzionale parziale È costituzionalmente illegittimo l’art. 460, comma 1, lettera e), cod. proc. pen., nella parte in cui non prevede che il decreto penale di condanna contenga [...]
Divieto di un secondo giudizio –Inapplicabilità ove il reato già giudicato sia stato commesso in concorso formale con quello oggetto di una nuova iniziativa penale nonostante la medesimezza del fatto - Illegittimità costituzionale parziale. È costituzionalmente illegittimo l’art. 649 del codice di procedura penale, per contrasto con l’art. 117, primo comma, Cost., in relazione [...]
Mancata comparizione del querelante in dibattimento - remissione tacita della querela- configurabilità - sussistenza Le Sezioni unite della Corte di cassazione hanno affermato il principio di diritto, secondo cui integra remissione tacita di querela la mancata comparizione alla udienza dibattimentale (nella specie davanti al Giudice di pace) del querelante previamente ed espressamente avvertito [...]
Impugnazioni – appello – modifica all’art. 73, comma 5, D.P.R. n. 309/90 – aumento per la recidiva – divieto di reformatio in peius – insussistenza – limiti Non viola il divieto di reformatio in peius la sentenza di appello che, in caso di impugnazione proposta dal solo imputato, applica le modifiche legislative favorevoli all’imputato, e nel [...]
Introduzione nel codice penale del reato di frode in processo  penale e depistaggio (GU n.166 del 18-7-2016) APRI PDF
Giudice di pace – mancata comparizione querelante – remissione tacita querela – condizioni Tenuto conto del principio generale del favor conciliationis, cui è improntato il sistema normativo che regola il procedimento dinanzi al giudice di pace, e che esso è collocabile nell’ambito del più ampio principio della ragionevole durata dei processi, la [...]
Udienza preliminare – sentenza di non luogo a procedere – presupposti Ai fini della sentenza di non luogo a procedere, il g.u.p., nonostante l’obiettivo arricchimento, qualitativo e quantitativo, del suo orizzonte prospettico rispetto all’epilogo decisionale, non ha “il potere di giudicare in termini di anticipata verifica della innocenza-colpevolezza [...]
Responsabilità degli enti – estinzione per prescrizione del reato presupposto – verifica esistenza del reato - necessità In tema di responsabilità amministrativa degli enti dipendente da reato, l’avvenuta prescrizione del reato presupposto, ascritto alla persona fisica, non determina automaticamente la responsabilità della persona giuridica, nel [...]
Giudizio di appello- rinnovazione istruttoria dibattimentale- condizioni- violazione CEDU Le Sezioni Unite, risolvendo un contrasto giurisprudenziale, hanno affermato i seguenti principi di diritto: - i principi contenuti nella Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo delle libertà fondamentali, come viventi nella giurisprudenza consolidata della Corte EDU, pur [...]
Intercettazioni- captatore informatico - luoghi di privata dimora -ammissibilità - condizioni Le Sezioni Unite, risolvendo un contrasto giurisprudenziale, hanno affermato i seguenti principi di diritto:  - limitatamente ai procedimenti per delitti di criminalità organizzata, è consentita l'intercettazione di comunicazioni o di conversazioni tra presenti, - mediante [...]
Ne bis in idem - Archiviazione - MAE Chiamata a pronunciarsi, a seguito d'un ricorso in via pregiudiziale ex art. 267 TFUE,  sull'interpretazione dell'art. 54 della Convenzione di applicazione dell’accordo di Schengen (CAAS), in combinato disposto con l'art. 50 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea - norme che sanciscono entrambe,  seppur con una [...]
Conflitto di giurisdizione - udienza - Corte di Cassazione - legittimazione del p.m. Secondo le Sezioni Unite, all'udienza partecipata davanti alla Corte di Cassazione, regolatrice del conflitto di giurisdizione instaurato tra il giudice ordinario e quello militare, è legittimato a partecipare in qualità di p.m. soltanto il Procuratore generale presso la Corte di Cassazione. 
Atti - notificazioni – elezione di domicilio – rifiuto di sottoscrizione del verbale – notificazione presso difensore d’ufficio – mancata conoscenza del processo Essendo l’elezione di domicilio atto personalissimo dell’indagato, che non ammette equipollenti, la stessa deve essere integrata da una consapevole ed esplicita manifestazione di volontà [...]
Giudice dell'esecuzione - abolitio criminis - rilevabilità - condizioni - limiti Il giudice dell'esecuzione può revocare, ai sensi dell'art. 673 c.p.p., una sentenza di condanna pronunciata dopo l'entrata in vigore della legge che ha abrogato la norma incriminatrice, allorchè l'evenienza dell'abolitio criminis non sia stata rilevata dal giudice della cognizione. APRI [...]
Contraddittorio - Prove - Testi assenti Chiamata ad esprimersi in ordine all'equità di un procedimento penale celebrato in patria, la Corte europea ha declinato i c.d. Al-Khawaja criteria - recentemente precisati in seno al precedente Schatschaschwili c. Germania - con riferimento alla condanna pronunciata nei confronti di un cittadino marocchino: costui, accusato di violenza sessuale e [...]
Libertà personale - Libertà d'espressione - Stampa e processo penale Non lede la libertà d'espressione la condanna pronunciata nei confronti di giornalisti che - allo scopo di procacciare notizie da pubblicare su una testata locale - avevano illegalmente intercettato delle comunicazioni via radio tra agenti delle forze dell'ordine: a detta della Corte, i giudici nazionali [...]
Provvedimento questorile impositivo del divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive e dell'obbligo di presentazione alla polizia - Successiva revoca della stesso – Competenza Il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive e l’ulteriore prescrizione dell’obbligo di comparire personalmente nell’ufficio della polizia [...]

   N. 4/2016

FASCICOLO 4

pdf ico

EDITORIALE                                                                                                                                        ita/eng

Lacune ed anomalie nelle regole dell’esame incrociato - P. Ferrua

 

SCENARI

Novità legislative interne - L. Belvini e C. Pansini 

Novità sovranazionali - P. Zoerle 

De jure condendo - N. Triggiani 

Corti europee - A. Balsamo

Corte costituzionale - F. Delvecchio

Sezioni Unite - T. Alesci

Decisioni in contrasto - P. Corvi

 

AVANGUARDIE IN GIURISPRUDENZA
Declaratoria di prescrizione e impugnazione della parte civile al vaglio della Suprema Corte (Corte di Cassazione, Sezione IV, sentenza 19 gennaio 2016, n. 3789 – Pres. Izzo; Rel. Piccialli)

La legittimazione della parte civile ad impugnare la sentenza di proscioglimento per intervenuta prescrizione: auspicabile un intervento delle Sezioni Unite? - G. Dalia

Intercettazioni: la Corte amplia l’autonomia del pubblico ministero(Corte di Cassazione, Sezione IV, sentenza 3 febbraio 2016, n. 4484 – Pres. Zecca; Rel. Bianchi)

Intercettazioni de eadem persona eseguite in luoghi e su utenze non autorizzati  - E. Zerbini

Misure cautelari reali e preclusione del ne bis in idem (Corte di Cassazione, Sezione III, sentenza 29 gennaio 2016, n. 53877 – Pres. Grillo; Rel. Andreazza)

Sequestro preventivo, litispendenza e quadro cautelare immutato: il pubblico ministero non può duplicare la domanda - S. Di Lernia

Patteggiamento: l’estinzione del reato e degli effetti penali opera senza bisogno di una pronuncia giudiziale (Corte di Cassazione, Sezione VI, sentenza 18 febbraio 2016, n. 6673 – Pres. Ippolito; Rel. Tronci)

Patteggiamento tradizionale e benefici estintivi: quali effetti penali vengono meno e come - M.V. Papanti-Pelletier

 

 

DIBATTITI TRA NORME E PRASSI

L’equa riparazione per l’irragionevole durata del processo penale alla luce della legge 28 dicembre 2015, n. 208 - R. Guida

 

ANALISI E PROSPETTIVE

Gli effetti processuali della depenalizzazione - L. Calò

Un ciclo giudiziario “travolgente” - A. Scalfati

INDICI
Indici