Processo Penale e GiustiziaISSN 2039-4527
G. Giappichelli Editore

24/06/2021 - Cass., sez. VI, 24 giugno 2021, n. 24175

argomento: corte di cassazione - sezioni semplici - impugnazioni

» visualizza: il documento (Cass., sez. VI, 24 giugno 2021, n. 24175) scarica file

Articoli Correlati: impugnazione del pubblico ministero - posta elettronica certificata - firma digitale - inammissibilitÓ - modalitÓ di deposito

È inammissibile l’impugnazione inviata dal pubblico ministero a mezzo PEC, in quanto l’art. 24 del d.l. n. 137 del 2020, come modificato dalla legge di conversione n. 176 del 2020, consente tale modalità di deposito alle sole parti private, cui testualmente si riferisce la norma in esame, richiedendo anche che l’atto sia sottoscritto con firma digitale, strumento di cui attualmente non dispongono gli uffici di Procura.