Processo Penale e GiustiziaISSN 2039-4527
G. Giappichelli Editore

corti europee - esecuzione/trattamento carcerario

(a cura di Cristiana Valentini)

08/12/2022
Corte e.d.u., 8 dicembre 2022, Yakovlyev c. Ucraina
Viola l’art. 3 Cedu il fatto di sottoporre ad alimentazione forzata un detenuto in sciopero della fame per protesta contro le condizioni della propria detenzione (la Corte ha condannato l’Ucraina evidenziando che l’alimentazione forzata ..

06/12/2022
Corte e.d.u., 6 dicembre 2022, Subasi e altri c. Turchia
Viola l’art. 8 Cedu l’autorità che imponga ingiustificati limiti al contatto, visivo e telefonico, tra un detenuto e i propri familiari (nel caso di specie, la Corte ha condannato la Turchia per avere impedito ai ricorrenti, tutti ..

24/01/2022
Corte e.d.u., 24 gennaio 2022, Sy c. Italia
Viola l’art. 3 Cedu l’autorità nazionale che persista nel lasciare una persona in stato detentivo, quando sia attestata l’incompatibilità delle sue condizioni di salute mentale con l’ambiente carcerario: un tale stato ..

15/04/2021
Corte e.d.u., 15 aprile 2021, K.I. c. Francia
Viola l’art. 3 Cedu l’autorità nazionale che espella taluno, revocandone il precedente status di rifugiato, senza verificare che, al momento della decisione, siano realmente cessate le ragioni che avevano consentito di attribuirgli ..

19/01/2021
Corte e.d.u., 19 gennaio 2021, Schlykov e altri c. Russia
Un cittadino russo era condannato all’ergastolo, da trascorrere in una colonia penale famosa per il rigido regime imposto ai detenuti: essi sono costretti a rimanere in cella, salva la possibilità di una passeggiata di un’ora e mezza ..

24/11/2020
Corte e.d.u., 24 novembre 2020, Bardali c. Svizzera
Non c’è violazione dell’art. 3 Cedu nel caso di un detenuto che soggiorni in carcere, avendo a disposizione uno spazio individuale superiore a 3 mq, cure mediche appropriate, condizioni igieniche accettabili, ventilazione e cibo a ..

09/06/2020
Corte e.d.u. 9 giugno 2020, Pshibiyev e Berov. c. Russia
Le particolari restrizioni relative alla frequenza, alla durata e alle modalità delle visite dei familiari a soggetti sottoposti a custodia cautelare in carcere, costituiscono un’ingerenza nel diritto al rispetto della vita privata e ..

02/06/2020
Corte e.d.u. 2 giugno 2020, N. T. c. Russia
Il ricorrente,  condannato all’ergastolo da un tribunale russo,  denuncia a Strasburgo il particolare rigore del regime detentivo patito in carcere, tradottosi, a suo dire, nei trattamenti inumani e degradanti oggetto del divieto sancito ..

21/01/2020
Corte e.d.u., 21 gennaio 2020, Strazimiri c. Albania
Processato per tentato omicidio e dichiarato non imputabile poiché affetto da schizofrenia  paranoica, un cittadino albanese era ristretto in carcere con ordinanza del tribunale impositiva di un trattamento medico obbligatorio, dato ..

07/01/2020
Corte e.d.u., 7 gennaio 2020, Ciupercescu c. Romania
La Corte detta alcuni principi utili a valutare la compatibilità delle condizioni detentive con i parametri convenzionali. In primo luogo, non sussiste violazione dell’art. 3 Cedu se, dinanzi ad uno sporadico disturbo di salute del recluso, ..

05/12/2019
Corte e.d.u., 5 dicembre 2019, J M c. Francia
La Corte accoglie il ricorso che le è pervenuto, ritenendo in contrasto con l’art. 3 C.e.d.u. i maltrattamenti patiti dal denunciante mentre era sottoposto a detenzione in due istituti distinti.   Oltre a riscontrare in base alle ..

03/12/2019
Corte e.d.u., 3 dicembre 2019, Petrescu c. Portogallo
Un cittadino rumeno adisce la Corte per presunti trattamenti inumati e degradanti subiti durante la detenzione scontata in due differenti carceri portoghesi, in esecuzione di una condanna a sette anni di reclusione per reati commessi nel territorio di ..

31/10/2019
Corte e.d.u., 31 ottobre 2019, Ulemek c. Croazia
Per integrare una violazione dell’art. 3 Cedu il livello di sofferenza cagionato al detenuto dalla privazione della libertà personale deve esorbitare il grado di severità fisiologicamente insito nell’esperienza carceraria (Caso ..

13/06/2019
Corte e.d.u., 13 giugno 2019, SH.D. e altri c. Grecia, Austria, Croazia, Ungheria, Macedonia del Nord, Serbia e Slovenia.
Nei casi di detenzione e accoglienza di migranti irregolari sorgono per gli Stati particolari obbligazioni il cui mancato rispetto può dare luogo a violazioni dell’art 3 Cedu, soprattutto se sono coinvolti minori non accompagnati. Per quanto ..

25/04/2019
Corte e.d.u., 25 aprile 2019, V.M. contro Regno Unito (2)
Integra violazione dell'art. 5 Cedu la scarsa diligenza dell'autorità nazionale nel valutare, su ricorso dell'interessato, le condizioni di regolarità della detenzione (fattispecie in cui una cittadina nigeriana, detenuta tra il 2008 e il ..

09/04/2019
Corte e.d.u., 9 aprile 2019, Altay c. Turchia (n. 2)
Il principio del contraddittorio deve informare anche la fase successiva al giudicato (la Corte europea ha rilevato la violazione dell'art. 6, paragrafo 1 della Convenzione nel caso di un detenuto che era stato limitato nel suo diritto di conferire con il ..

07/03/2019
Corte e.d.u., 7 marzo 2019, Sallusti c. Italia
Nel caso di condanna per reati commessi a mezzo stampa, l’imposizione della pena detentiva viola il diritto alla libertà di espressione, laddove non sia giustificata da circostanze del tutto eccezionali, come la seria compromissione di altre ..

05/03/2019
Corte e.d.u., 5 marzo 2019, Yilmaz c. Turchia
Il rifiuto di rilasciare un detenuto malato terminale non viola il diritto alla vita, laddove motivato dalla gravità dei reati per i quali si trova in vinculis, a condizione che sia garantita allo stesso la fornitura di cure mediche che, in ottica ..

19/02/2019
Corte e.d.u., 19 febbraio 2019, G÷mi c. Turchia
Per violare il principio ex 3 Cedu, i trattamenti inumani e degradanti devono assumere un apprezzabile grado di intensità, desumibile dal caso concreto, avuto riguardo alla durata della pena, ai suoi effetti psicofisici e mentali, oltre al sesso, ..

25/10/2018
Corte edu, 25 ottobre 2018, Provenzano c. Italia
Contrasta con l'art. 3 Cedu il mantenimento di un detenuto in un regime intramurario speciale - come quello previsto dall'art. 41-bis Ord. penit., caratterizzato da maggiori restrizioni di quelle normalmente previste - laddove egli versi in condizioni di ..

Pagine: 1   2