davi

home / Archivio / Fascicolo / Novità legislative interne

indietro stampa articolo indice leggi articolo leggi fascicolo


Novità legislative interne

di Federico Lucariello e Valerio Maione

Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea - Legge di delegazione europea 2018

di Valerio Maione

(L. 4 ottobre 2019, n. 117)

Il 4 ottobre 2019 è stata pubblicata la legge di delegazione europea n. 117 (G.U., 18 ottobre 2019, n. 245), entrata in vigore il 2 novembre 2019. Essa elenca e disciplina le deleghe legislative finalizzate al recepimento ed alla successiva concreta attuazione delle direttive, dei regolamenti, nonché, degli ulteriori atti normativi tipici del diritto derivato dell’Unione che devono ricevere applicazione nell’ordina­mento italiano ai sensi e per gli effetti della l. 24 dicembre 2012 n. 234.

Com’è noto, infatti, per effetto delle novità introdotte dal Trattato di Lisbona, con la l. n. 234 del 2012 il legislatore ha inteso novellare l’iter della partecipazione dell’Italia alla formazione (cd. fase ascendente) e all’attuazione (cd. fase discendente) delle normative (e quindi delle politiche) dell’UE, con una nuova disciplina che ha sostituito integralmente l’impianto della l. n. 11 del 2005 (cd. legge Buttiglione) a sua volta abrogativa della l. n. 86 del 1989 (cd. legge La Pergola). In sintesi, come da ratio legis originaria, ad oggi ne è derivato un rafforzamento del raccordo tra Parlamento e Governo ed una maggiore partecipazione degli enti regionali, sub-regionali e locali (ed anche delle parti sociali e delle realtà produttive) nella formazione della posizione italiana nei processi decisionali dell’UE. Inoltre, è scaturita una maggiore applicazione delle prerogative attribuite alle Camere dal Trattato di Lisbona oltre ad un aggiornamento dell’impianto degli organismi deputati al coordinamento della partecipazione dell’Italia al processo normativo europeo (in particolare il Comitato interministeriale per gli affari europei ed i nuclei di valutazione degli atti dell’Unione europea in ciascun Ministero).

Fatto salvo l’art. 1, che disciplina la delega generale al Governo per dare attuazione alle direttive elencate all’allegato A (come disciplinato all’art. 32 della suddetta l. n. 234 del 2012), la legge [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


  • Giappichelli Social