iovino

home / Novità / corte costituzionale / Corte cost., sent. 20 ..

20/12/2019
Corte cost., sent. 20 dicembre 2019, n. 279


argomento: corte costituzionale

» visualizza: il documento scarica file

PAROLE CHIAVE: conversione delle pene pecuniarie


COMMENTO

Pene pecuniarie - Mancato pagamento - Procedura di conversione - Non fondatezza

Non sono fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 238-bis, comma 3, del d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, recante «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia (Testo A)», introdotto dall’art. 1, comma 473, della legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020), sollevate, in riferimento agli artt. 3, 24, secondo comma, e 27, terzo comma, della Costituzione, nella parte in cui, ai fini dell’attivazione della procedura di conversione delle pene pecuniarie dinanzi al magistrato di sorveglianza, parifica all’ipotesi della comunicazione di esperimento infruttuoso della procedura esecutiva l’ipotesi di mancato esperimento della procedura esecutiva decorsi ventiquattro mesi dalla presa in carico del ruolo da parte dell’agente della riscossione.

 



indietro

  • Giappichelli Social