Questo sito utilizza cookie per fini operativi e statistici, come descritto nella nostra Informativa sui cookie e su tecnologie analoghe. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze, visitare la nosta pagina sull uso dei cookie. Chiudendo questo banner, restando su questa pagina, o cliccando su qualsiasi elemento si acconsente al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di più

processo penale e giustizia

direzione di Adolfo Scalfati

biblioteca univ bologna

melk abbey austria (1)

photo (1)

oxford univ library

photo (2)

photo

Detenzione – inumana – presunzione di veridicità – onere della prova. Nei procedimenti instaurati per ottenere il risarcimento per inumana o degradante detenzione, la particolare condizione del soggetto detenuto realizza le condizioni per l’inversione dell’onere della prova, nel senso che l’istanza è assistita da una presunzione relativa di veridicità dei suoi contenuti ed è [...]
Incidente di esecuzione – declaratoria di incostituzionalità – rideterminazione della pena –prescrizione A seguito di declaratoria di incostituzionalità limitata al solo trattamento sanzionatorio, il giudice dell’esecuzione può non solo rideterminare la pena ma anche dichiarare la prescrizione del reato. APRI PDF
Incidente di esecuzione – competenza – giudice di appello – sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilità – giudice di primo grado. La pronuncia di appello che si limiti a riconoscere la sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilità attua una riforma della sentenza di primo grado relativa solo alla pena, con conseguente individuazione del giudice dell’esecuzione, ai [...]
Ricorso straordinario per errore di fatto – prescrizione del reato – ammissibilità del ricorso. Ai fini della ammissibilità del ricorso straordinario per errore di fatto sulla prescrizione del reato, non può mai prescindersi dall’ammissibilità dell’originario ricorso, sia nel caso in cui la prescrizione sia maturata prima della sentenza di appello che nel caso in cui sia maturata [...]
Sequestro preventivo – forme di comunicazione telematica – facebook – oscuramento – legittimità È legittimo il sequestro preventivo di una pagina facebook mediante oscuramento della stessa; le forme di comunicazione telematica (tra cui blog, social network, mailing list e newsletters) pur costituendo espressione della libertà di pensiero garantita dall’art. 21 Cost., non godono [...]
Opposizione a decreto penale di condanna – proposta mediante p.e.c. – inammissibilità È inammissibile l’opposizione a decreto penale di condanna proposta a mezzo posta elettronica certificata, in quanto si tratta di modalità non prevista da specifica norma che contrasta con il principio di tassatività e inderogabilità delle forme per la presentazione delle impugnazioni. APRI PDF
Incidente di esecuzione – sentenza di assoluzione – revoca – risarcimento del danno – abolitio criminis Il giudice dell’esecuzione può revocare la sentenza di assoluzione, relativamente alla condanna al risarcimento del danno, con la quale il giudice pur rilevando l’intervenuta abrogazione della norma incriminatrice ha erroneamente pronunciato sugli interessi civili. APRI PDF
Procedimento per decreto - richiesta - restituzione degli atti al p.m - valutazione circa la sussistenza della causa di non punibilità - abnormità - esclusione  Le Sezioni unite della Corte di cassazione hanno affermato che non è abnorme, e quindi non ricorribile per cassazione, il provvedimento con cui il giudice per le indagini preliminari, investito della richiesta di emissione di [...]
Rogatorie internazionali – inutilizzabilità – procedimento estero – informazioni trasmesse dall’Autorità estera spontaneamente L’inutilizzabilità prevista dall’art. 729, comma 1, c.p.p. non è applicabile alle informazioni, emerse in un procedimento penale all’estero, che in modo spontaneo e autonomo l’Autorità Giudiziaria di uno stato estero ha trasmesso all’autorità [...]
Incidente probatorio – testimone minorenne – mancata comparizione – esame del minore – tribunale del luogo di dimora – infondatezza È infondata la questione di legittimità costituzionale degli artt. 398, comma 5, e 133 c.p.p., sollevata in riferimento all’art. 117, comma 1, della Costituzione, in relazione agli artt. 3 e 4 della Convenzione sui diritti del fanciullo stipulata a [...]
Procedimento per decreto – opposizione – modifica imputazione A seguito di opposizione a decreto penale di condanna il g.i.p. non può operare alcuna modifica del capo di imputazione, anche se quello contenuto nel decreto, per mero errore, riporti una contestazione del tutto diversa da quella contenuta nella richiesta del P.M. APRI PDF
Sospensione del procedimento con messa alla prova – acquisizione e valutazione degli atti delle indagini preliminari – inammissibilità – applicazione di sanzioni penali in assenza di condanna – modifica o integrazione del programma di trattamento - consenso dell’imputato - infondatezza Sono inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 464-quater, comma 1, [...]
Ragionevole durata del processo – equa riparazione – domanda – pendenza del procedimento – illegittimità costituzionale parziale È costituzionalmente illegittimo l’art. 4 della legge 24 marzo 2001, n. 89 nella parte in cui non prevede che la domanda di equa riparazione possa essere proposta in pendenza del procedimento nel cui ambito la violazione della ragionevole durata si assume [...]
Sequestro probatorio - corpo del reato - motivazione - finalità Le Sezioni Unite hanno stabilito che il decreto di sequestro o di convalida del sequestro delle cose che costituiscono corpo del reato deve essere comunque motivato sulle concrete finalità perseguite per l'accertamento dei fatti.
Sequestro preventivo - confisca ex art. 12 sexies - reati presupposto - condizioni - limiti Secondo le Sezioni Unite, il sequestro preventivo finalizzato alla confisca "allargata" è ammissibile anche per i reati presupposto nella forma del tentativo aggravato ex art. 7 l. 203/91.
Disposizioni   di   modifica   della   disciplina   del   regime   di procedibilità per taluni reati in attuazione della delega di cui all'articolo 1, commi 16, lettere a) e b), e 17, della legge 23 giugno 2017, n. 103. (18G00061) (GU n.95 del 24-4-2018) APRI PDF
Intercettazioni – deposito – fascicolo delle indagini preliminari – diritto di difesa Se il pubblico ministero, effettuato il deposito, non chiede lo “stralcio” al giudice, tutta la documentazione, anche informatica, relativa alle intercettazioni deve ritenersi inserita nel fascicolo delle indagini preliminari, con il conseguente diritto della difesa – non subordinato ad alcuna [...]
Sospensione del procedimento con messa alla prova – programma di trattamento - modifica – consenso - difensore Nel rito della sospensione del procedimento con messa alla prova il consenso alla modifica o integrazione del programma di trattamento disposto dal giudice, ove prestato dal sostituto processuale del difensore di fiducia, sprovvisto di procura speciale, è privo di effetti, in [...]
Sequestro preventivo – confisca per equivalente – diritti dei terzi – riesame – appello In tema di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, ove il sequestro venga disposto o eseguito su beni di terzi ma nella disponibilità dell’indagato, unico mezzo per il terzo per rivendicarne l’esclusiva titolarità o disponibilità è il giudizio di riesame o l’appello [...]
Intercettazione di conversazioni – testimonianza – prova – perizia – nullità Il contenuto delle conversazioni intercettate può essere provato anche mediante testimonianza, non essendo necessaria la trascrizione delle registrazioni nelle forme della perizia, atteso che la mancata trascrizione non è espressamente prevista né come causa di nullità, né è riconducibile ipotesi di [...]
Dichiarazioni dell’indagato – avviso ex art. 64, comma 3 lett. c), c.p.p. – reato connesso o collegato - inutilizzabilità L’omissione dell’avviso di cui all’art. 64, comma 3 lett. c), c.p.p. nei confronti del soggetto coindagato o indagato di reato connesso, ai sensi dell’art. 12 lett. a) e c) c.p.p., o collegato, ai sensi dell’art. 371, comma 2 lett. b), c.p.p. determina [...]
Ricorso per cassazione – presentato personalmente – l. 103 del 2017 – inammissibilità È inammissibile, ai sensi dell’art. 613 c.p.p. come modificato dalla legge 103 del 2017, il ricorso per Cassazione presentato personalmente avverso qualsiasi provvedimento (anche cautelare) e circa l’individuazione del momento di applicabilità del nuovo regime normativo rileva il momento di [...]
Sequestro conservativo - riesame - annullamento - parte civile - legittimazione a proporre ricorso per Cassazione - condizioni - limiti Il difensore della parte civile ha diritto di ricevere avviso dell'udienza fissata dal tribunale sulla richiesta di riesame proposta dall'imputato avverso una ordinanza di sequestro conservativo e di partecipare all'udienza. In mancanza di tale partecipazione, [...]
Giudice di pace - Impugnazioni – Appello dell'imputato - Condanna a pena pecuniaria con risarcimento del danno - Appello contro la sola affermazione di responsabilità - Estensione dell'impugnazione alle statuizioni civili - Ammissibilità dell'appello. La sentenza in esame si contrappone ad un indirizzo giurisprudenziale, secondo il quale, in base alla portata letterale dell’art. 37 d.lgs. [...]
Appello - riforma della sentenza di condanna in primo grado - rinnovazione dell' istruzione dibattimentale - condizioni - limiti Nell’ipotesi di riforma in senso assolutorio di una sentenza di condanna, il giudice d’appello non ha l’obbligo di rinnovare l’istruzione dibattimentale mediante l’esame dei soggetti che hanno reso dichiarazioni ritenute decisive ai fini della condanna di [...]
Estradizione – doppia punibilità – punibilità in concreto – gravi indizi di colpevolezza In tema di estradizione per la sussistenza del requisito della doppia punibilità, è necessario che l’ordinamento italiano contempli come reato, al momento della decisione sulla domanda, il fatto per il quale la consegna è richiesta, mentre non è necessaria la rilevanza penale del medesimo fatto [...]
Procedimento di sorveglianza – difensore – legittimo impedimento – udienza in camera di consiglio Nel procedimento di sorveglianza il legittimo impedimento del difensore per ragioni di salute, adeguatamente provato nella sua serietà e tempestivamente comunicato, costituisce causa di rinvio dell’udienza in camera di consiglio di cui all’art. 127 c.p.p., fissata ai sensi dell’art. [...]
Dichiarazioni spontanee – difensore – assenza – diritto al silenzio – avviso – coercizione – sollecitazione – utilizzabilità – fase procedimentale Le dichiarazioni spontanee anche se rese in assenza del difensore e senza l’avviso di poter esercitare il diritto al silenzio sono utilizzabili nella fase procedimentale, se emerge con chiarezza che l’indagato abbia scelto di [...]
Procedimento di esecuzione – nomina difensore di fiducia – giudizio di cognizione – inefficacia La nomina del difensore di fiducia per il giudizio di cognizione ha effetto esclusivamente per tale fase processuale e non estende i suoi effetti, salvi i casi espressamente previsti dalla legge, ad eventuali procedimenti esecutivi successivi. Non è pertanto viziata da inosservanza delle norme [...]
Parte civile – costituzione – art. 78, comma 2, c.p.p. – notifica all’imputato - sequestro conservativo – legittimazione La parte civile che si costituisca in cancelleria secondo le modalità di cui all’art. 78, comma 2, c.p.p., non ha alcuna legittimazione a chiedere il sequestro conservativo nei confronti dell’imputato, fino a che la suddetta costituzione non sia a questi [...]

Cass., sez. II, 28 marzo 2018, n. 14320

Dichiarazioni spontanee – difensore – assenza – diritto al silenzio – avviso – coercizione – sollecitazione – utilizzabilità – fase procedimentale

Le dichiarazioni spontanee anche se rese in assenza del difensore e senza l’avviso di poter esercitare il diritto al silenzio sono utilizzabili nella fase procedimentale, se emerge con chiarezza che l’indagato abbia scelto di renderle liberamente, senza alcuna coercizione o sollecitazione. Si tratta di dichiarazioni che hanno un perimetro di utilizzabilità circoscritto alla fase procedimentale e dunque all’incidente cautelare, ed ai riti a prova contratta, ma che non hanno alcuna efficacia probatoria in dibattimento.

APRI PDF