Questo sito utilizza cookie per fini operativi e statistici, come descritto nella nostra Informativa sui cookie e su tecnologie analoghe. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze, visitare la nosta pagina sull uso dei cookie. Chiudendo questo banner, restando su questa pagina, o cliccando su qualsiasi elemento si acconsente al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di più

processo penale e giustizia

direzione di Adolfo Scalfati

biblioteca univ bologna

melk abbey austria (1)

photo (1)

oxford univ library

photo (2)

photo

Applicazione della continuazione - reati giudicati con diversi riti - riduzione di pena - condizioni Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che l'applicazione della continuazione tra reati giudicati con rito ordinario ed altri giudicati con rito abbreviato determina la riduzione di un terzo della pena, ex art. 442, comma 2 c.p.p., solo per i secondi.
Prova documentale – dati informatici I dati informatici contenuti in un computer, in quanto rappresentativi di cose, rientrano tra le prove documentali e l’estrazione dei dati è una operazione meramente meccanica che non deve essere assistita da particolari garanzie. APRI PDF
Misure cautelari – revoca – sostituzione – istanza – notifica – persona offesa – dichiarazione o elezione di domicilio - mancanza L’istanza di revoca o di modifica della misura cautelare deve essere notificata, ex art. 299 c.p.p., alla persona offesa anche in assenza di una formale dichiarazione o elezione di domicilio. La Corte precisa, inoltre, che l’inammissibilità [...]
Responsabile civile – Danni derivanti da attività professionale – Omessa facoltà dell’imputato di citare in giudizio la propria compagnia assicuratrice – Non fondatezza Non sono fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 83 del codice di procedura penale, sollevate, in riferimento agli artt. 3 e 24 della Costituzione, «nella parte in cui non prevede la facoltà [...]
Mezzi di ricerca della prova – intercettazioni telefoniche – “masterizzazione” – conversazioni registrate In tema di intercettazioni telefoniche l’operazione di “masterizzazione” dei dati delle conversazioni registrate, può essere svolta da soggetti diversi dagli ufficiali di polizia giudiziaria, trattandosi di operazione estranea alla nozione di registrazione, la cui esecuzione [...]
Confisca ex art. 12-sexies, comma 1, D.l. 8 giugno 1992, n. 306 - Condanna per il delitto ex art. 648 c.p. – Applicabilità – Non fondatezza Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 12-sexies, comma 1, del decreto-legge 8 giugno 1992, n. 306 (Modifiche urgenti al nuovo codice di procedura penale e provvedimenti di contrasto alla criminalità mafiosa), [...]
Mezzi di ricerca della prova – sequestro probatorio – corpo del reato Il sequestro del corpo del reato o delle cose pertinenti al reato con finalità probatorie costituisce atto dovuto ed è sempre utilizzabile come prova, in qualsiasi modo si sia ad esso pervenuti, pertanto il provvedimento di sequestro può essere emesso anche su cose apprese in modo illegittimo dalla polizia giudiziaria. [...]
Disposizioni di modifica della disciplina in materia di giudizi di impugnazione in attuazione della delega di cui all'articolo 1, commi 82, 83 e 84, lettere f), g), h), i), l) e m), della legge 23 giugno 2017, n. 103. (18G00031) (GU n.41 del 19-2-2018) APRI PDF
Il Comitato ONU contro la tortura critica l’intervento legislativo che ha introdotto il delitto di tortura, in quanto non in linea con quanto previsto dalla Convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti, stigmatizza taluni aspetti delle politiche migratorie e di accoglienza, in particolare il Memorandum d’intesa con la Libia, e sottolinea alcune [...]
Ne bis in idem – condizioni applicative - reati tributari Non viola il ne bis in idem lo svolgimento parallelo di due procedure, penale e tributaria, purché le stesse appaiano connesse dal punto di vista sostanziale e cronologico in maniera sufficientemente stretta, e purché esistano meccanismi in grado di assicurare risposte sanzionatorie nel loro complesso proporzionate e prevedibili. [...]
Misure cautelari reali – Sequestro preventivo - Perdita di efficacia - Sentenza di condanna - Restituzione della cosa sequestrata - Necessità - Condizioni - Definitività della sentenza di condanna.   La sentenza in esame evidenzia un contrasto in ordine all’interpretazione dell’art. 323, comma 3 c.p.p., secondo cui “se è pronunciata sentenza di condanna, gli effetti del [...]
Misure cautelari reali – sequestro – condanna non definitiva – restituzione – esigenze cautelari Nel caso di condanna non definitiva il bene sequestrato per esigenze cautelari può essere restituito solo se alla data della pronuncia della sentenza siano venute meno le esigenze cautelari, in quanto il combinato disposto degli artt. 323, comma 3, c.p.p. e 321, comma 3, c.p.p. impone al [...]
Per potenziare la normativa in materia di contrasto alla criminalità organizzata, il 21 dicembre 2017, d’iniziativa del deputato Nuti, è stata presentata la proposta di legge C. 4806 recante “Modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, concernenti la confisca, l’amministrazione, la gestione e la [...]
Ricorso per cassazione – travisamento della prova – intercettazione – inammissibilità Inammissibile il ricorso per cassazione che contesta il travisamento della prova relativa ad intercettazione se non è allegato al ricorso o ivi trascritto il verbale da cui si ricava l’intero colloquio. APRI PDF
Impugnazioni – revisione – nuove prove – valutazione Ai fini dell’esame di ammissibilità della richiesta di revisione, occorre procedere ad una comparazione delle nuove prove con quelle su cui si fonda la sentenza di condanna allo scopo di verificare, nell’ambito di una ineludibile valutazione unitaria, l’attitudine dimostrativa dei nova rispetto al risultato finale di [...]
Mandato di arresto europeo – consegna – rifiuto – condotta – territorio italiano In tema di mandato di arresto europeo, il motivo di rifiuto della consegna previsto dall’art. 18, comma 1, lett. p) della legge 22 aprile 2005, n. 69, sussiste quando una parte della condotta, anche minima e consistente in frammenti privi dei requisiti di idoneità e inequivocità richiesti per il [...]
Misure cautelari reali – sequestro preventivo – annullamento – indagini preliminari – esecuzione – competenza – incidente di esecuzione Nel corso delle indagini preliminari la competenza ad eseguire il provvedimento di restituzione che consegue all’annullamento di un decreto di sequestro preventivo spetta al pubblico ministero, le doglianze in ordine alla destinazione dei beni [...]
Modifiche al codice civile, al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici. (18G00020) (GU n.26 del 1-2-2018) APRI PDF
Patrocinio a spese dello Stato – Inammissibilità impugnazione – Omessa liquidazione compenso al difensore – Non fondatezza Non sono fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 106 del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, recante «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia (Testo A)», [...]
Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute. (18G00019) (GU n.25 del 31-1-2018) APRI PDF  
Prova – videoriprese – luogo di lavoro – riservatezza – controlli difensivi – divieto probatorio. Sono utilizzabili nei confronti del lavoratore i risultati delle videoriprese effettuate con telecamere installate all’interno dei luoghi di lavoro ad opera del datore di lavoro, per esercitare un controllo del patrimonio aziendale messo a rischio da comportamenti infedeli dei [...]
Istituti di prevenzione e di pena - rimedi risarcitori ex art. 35 ter ord. penit. - decorrenza del termine di prescrizione - impugnazione ex art. 35 bis, comma 4, ord. penit. - assistenza dell'Avvocatura dello Stato - esclusione - ricorso per Cassazione - condanna alle spese - esclusione Le Sezioni Unite della Corte di cassazione hanno affermato i seguenti principi: - la prescrizione del [...]
Decreto penale di condanna – art. 131 bis c.p. – restituzione atti al p.m. – abnormità È abnorme il provvedimento con il quale il g.i.p., investito della richiesta di emissione di decreto penale di condanna, dispone la restituzione degli atti al pubblico ministero, sulla base di una ipotetica valutazione circa l’applicabilità della causa di non punibilità prevista dall’art. 131 [...]
Impugnazioni - Cassazione - sentenza di annullamento senza rinvio - condizioni  - limiti - valutazioni discrezionali   Le Sezioni unite della Suprema Corte hanno affermato che la Corte di cassazione pronuncia sentenza di annullamento senza rinvio se ritiene superfluo il rinvio e se, anche all’esito di valutazioni discrezionali, può decidere la causa alla stregua degli elementi [...]
Effetto estensivo - prescrizione dichiarata nei confronti dell'imputato appellante - passaggio in giudicato della sentenza - coimputato concorrente nello stesso reato non appellante - sussistenza - condizioni  Le Sezioni unite della Corte di cassazione hanno affermato che l’effetto estensivo ex art. 587 cod. proc. pen. della declaratoria di estinzione del reato per prescrizione non opera [...]
Diritto di difesa – nomina difensore di fiducia – indagato – amministratore di sostegno Imputato - capacità – amministrazione di sostegno – partecipazione al processo – sospensione del processo In tema di nomina del difensore fiduciario, ove l’indagato (o l’imputato) sia sottoposto all’istituto dell’amministrazione di sostegno, ove la nomina del difensore di fiducia venga [...]
Giusto processo - prove - presunzione di innocenza La presunzione di innocenza, di cui all’articolo 6§2 Cedu, è un principio applicabile a tutti coloro che si trovino ad essere “accusati di un reato” (ex multis Reinhardt e Slimane-Kaïd c. Francia , 31 marzo 1998, § 93): tale prerogativa opera sino alla prova definitiva della colpevolezza. Integrando una garanzia procedurale, [...]
Indagini Preliminari - Chiusura delle indagini - Archiviazione - Ordinanza di archiviazione - Ricorso Per Cassazione - Reati diversi da quelli per cui è chiesta l'archiviazione - Imputazione coatta - Abnormità - Impugnazione proposta dall'indagato . Si registra un contrasto giurisprudenziale – sul quale la sentenza in esame sollecita la pronuncia delle Sezioni Unite - in ordine alla [...]
La Convenzione relativa all’assistenza giudiziaria in materia penale tra gli Stati membri dell’Unione europea, fatta a Bruxelles il 29 maggio 2000, entra in vigore per l’Italia il giorno 22 febbraio 2018, dopo che, in data 23 novembre 2017, è stato depositato presso il Segretariato generale del Consiglio dell’Unione europea lo strumento di ratifica, autorizzata con legge 21 luglio [...]
Restituzione atti al pm - richiesta decreto penale - archiviazione per particolare tenuità - abnormità - esclusione Secondo le Sezioni Unite, il provvedimento con il quale il giudice per le indagini preliminari, non accogliendo la richiesta di emissione di decreto penale di condanna, dispone la restituzione degli atti al pubblico ministero, affinchè valuti la possibilità di chiedere [...]

N. 5/2017

Paola Maggio

La Corte costituzionale afferma il diritto del minore alla sospensione dell’esecuzione

The Constitutional Court affirms the right of juvenile convicts to sospension of enforcement

 

Con la nuova censura dell’art. 656 c.p.p., la Consulta potenzia l’individualizzazione del trattamento e la rieducazione del minore condannato, ribadendo che l’esecuzione penale minorile deve abbandonare ogni rigido automatismo e favorire il ricorso alle misure alternative risocializzanti, in linea con le indicazioni internazionali, convenzionali ed europee.
La decisione, oltre a sintetizzare il lungo cammino della Corte nella costruzione del sistema penitenziario minorile, rispecchia i contenuti delle riforme postulate dagli Stati Generali dell’Esecuzione e dalla recentissima Delega contenuta nella “riforma Orlando”.

Through the latest decision of uncostitutionality regarding article 656 c.p.p., the Constitutional Court strengthened the personalization of the treatment and re-education of convicted minors.
The decision states that juvenile delinquency enforcement must leave any rigid automatism and favor the use of alternative resocializing measures, in line with international, conventional and European guidelines. The decision, in addition to summarizing the Court’s massive contribution to building the juvenile penitentiary system, reflects the contents of the postulated reforms by the “General Executing States” and the recent enabling act contained in the so-called “Orlando Reform”.

APRI PDF


   N. 1/2018

copertina 1 2018

pdf ico

EDITORIALE                                                                                                                                        ita/eng

La effettività della funzione del pubblico ministero di direzione delle indagini e la legalità processuale - T. Bene

 

SCENARI

Novità legislative interne - D. Mainenti, M.I. Bianco

Novità sovranazionali - V. Vasta

De jure condendo - O. Bruno

Corti europee - F. Trapella

Corte costituzionale - D. Curtotti

Sezioni Unite - R.G. Grassia

Decisioni in contrasto - G. Bocellari

 

AVANGUARDIE IN GIURISPRUDENZA
Il provvedimento a base del mandato di arresto europeo

Solo un provvedimento del giudice può trovare esecuzione con il mandato di arresto europeo - A. Chelo


Fatto diverso oggetto di nuova contestazione dibattimentale e patteggiamento

Nuove contestazioni “fisiologiche” e patteggiamento: l’ennesima declaratoria di incostituzionalità sul rapporto tra i riti alternativi e gli artt. 516-517 c.p.p. - R.G. Grassia


Abnormità ed atti del pubblico ministero

I limiti alla riconducibilità dei provvedimenti del P.M. nella categoria degli atti abnormi - F. Lucariello


Assoluzione in appello ed obbligo di rinnovazione istruttoria

La riforma di una sentenza di condanna esige la rinnovazione della prova dichiarativa in appello? - N. Rombi

 

 

DIBATTITI TRA NORME E PRASSI

Il provvedimento che attua la Convenzione di Bruxelles del 2000: una lunga gestazione e un destino incerto - F. Trapella

Le nuove frontiere dell’assistenza penale internazionale: l’ordine europeo di indagine penale - F. Ruggieri

L’obbligo della polizia giudiziaria di trasmettere ai vertici le notizie concernenti le informative di reato - O. Bruno

  

 

ANALISI E PROSPETTIVE

L’inappellabilità della sentenza di patteggiamento applicativa di sanzioni amministrative accessorie - G. Della Monica

 

INDICI
Indici