home / Novità / decisioni in contrasto / procedimenti speciali / Cass. sez. VI, 29 aprile ..

14/06/2019
Cass. sez. VI, 29 aprile 2019, n. 17770


argomento: decisioni in contrasto - procedimenti speciali

» visualizza: il documento scarica file

PAROLE CHIAVE: sentenza di patteggiamento - misure di sicurezza - ricorso per cassazione


COMMENTO

L’ordinanza in esame evidenzia un contrasto giurisprudenziale sulla ammissibilità del ricorso per cassazione nei confronti della sentenza di patteggiamento in relazione alle statuizioni che concernono le misure di sicurezza personali e patrimoniali, con riguardo sia alla omessa applicazione di una misura di sicurezza, sia alla mancata motivazione circa la misura disposta. Secondo un orientamento, in tal caso, il ricorso per cassazione è da escludersi  perché il comma 2 bis dell’art. 448 c.p.p., introdotto con la riforma Orlando, individua ipotesi tassative per la proponibilità del ricorso (V. Cass. sez. III, 10 ottobre 2018, n. 45559; Cass. sez. VI, 7 febbraio 2019, n. 6136;  Cass. sez. VI, 25 gennaio 2019, n. 3819). Un orientamento contrapposto ammette invece il ricorso per cassazione facendo perno su una interpretazione estensiva della nozione di illegalità della misura di sicurezza o operando una distinzione tra le statuizioni che recepiscono il contenuto dell’accordo delle parti, assoggettate ai limiti previsti dall’art. 448 comma 2 bis c.p.p., e le statuizioni estranee al concordato sulla pena, impugnabili secondo le regole generali (Cass. sez. III, 14 maggio 2019, n. 20781; Cass. sez. III, 29 gennaio 2019, n. 4252; Cass. sez. I, 15 marzo 2019, n. 11595; Cass. sez. III, 4 luglio 2018, n. 30064).

 



indietro

  • Giappichelli Social