home / Novità / corti europee / misure cautelari / Corte di giustizia ..

27/05/2019
Corte di giustizia dell'Unione europea, 27 maggio 2019 (Cause riunite C-508/2018 e 82/2019)


argomento: corti europee - misure cautelari

» visualizza: il documento scarica file

PAROLE CHIAVE: mandato d - pubblico ministero - ministro della giustizia


COMMENTO

Non è compatibile con la disciplina unionista l'affidamento dell'emissione di un mandato d'arresto europeo a pubblici ministeri condizionabili dall'Esecutivo (in un caso riguardante la compatibilità della disciplina tedesca rispetto alla decisione quadro 2002/584/GAI del Consiglio, la Corte di giustizia ha espresso il seguente principio di diritto: la nozione di "autorità giudiziaria emittente", ai sensi dell'art. 6, paragrafo 1 della decisione quadro 2002/584/GAI del Consiglio, del 13 giugno 2002, relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure d iconsegna tra Stati membri, come modificata dalla decisione quadro 2009/299/GAI del Consiglio, del 26 febbraio 2009, dev'essere interpretata nel senso che essa non ricomprende le procure di uno Stato membro che siano esposte al rischio di essere soggette, direttamente o indirettamente, a ordini o a istruzioni individuali da parte del potere esecutivo, quale un Ministro della Giustizia, nell'ambito dell'adozione di una decisione relativa all'emissione di un mandato d'arresto europeo).



indietro

  • Giappichelli Social