newsletter

home / Archivio / Fascicolo / Rassegna bibliografica

indietro stampa articolo indice leggi articolo leggi fascicolo


Rassegna bibliografica

di Marilena Colamussi

G. Barrocu, la procura europea. Dalla legislazione nazionale al coordinamento interno, Padova, Wolters Kluwer Cedam, 2021, pp. 1-276

Con l’istituzione della Procura Europea (EPPO) si è concretizzato un passo importante verso la cooperazione giudiziaria tra gli Stati, nonché il primo esperimento di procura sovranazionale, nata dal­l’esigenza di tutelare le “eurofinanze” perseguendo penalmente gli autori di frodi ai danni del bilancio UE. Il volume di Giovanni Barocco ne ricostruisce la tormentata genesi normativa, che si articola in più tappe, muovendo dal Trattato di Lisbona fino all’approvazione del Regolamento Eppo.

Numerose le questioni interpretative, organizzative, strutturali ed operative sul tappeto dello spazio giudiziario europeo; l’Autore le affronta in due distinte linee di trattazione e approfondimento, dedicate, rispettivamente, alla “normativa sovranazionale” e alle “scelte di coordinamento interne”.

Nella prima parte dello studio trovano spazio l’organigramma, i ruoli e le funzioni, nonché la competenza della Procura Europea, con particolare attenzione all’iter procedurale preliminare, per soffermarsi anzitutto sulle modalità di acquisizione della notizia criminis e sullo sviluppo delle indagini; sono step essenziali gli atti investigativi, chiamati a superare la “prova del fuoco” di una difficile ammissione se compiuti all’estero; gli epiloghi delle indagini completano il percorso ricostruttivo ed espositivo della materia. Sul piano dogmatico, si apprezza l’analisi della natura giuridica dei rapporti di collaborazione con gli altri Organismi internazionali (Eurojust, Olaf, Europol).

La seconda parte del volume è focalizzata sulla normativa interna che ha recepito le scelte del legislatore europeo, per adeguarsi alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/1939, relativo all’attuazione di una cooperazione rafforzata sull’istituzione della Procura europea (EPPO), con lo sguardo rivolto anche alle soluzioni adottate in altri Paesi.

Il “Regolamento” istitutivo della Procura europea (“EPPO”) disciplina puntualmente l’iter per la designazione dei candidati all’incarico di Procuratore europeo, i requisiti per la nomina, i criteri di ripartizione funzionale e [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio